Flatulenza

Flatulenza descrive un fenomeno naturale caratterizzata da un accumulo di gas intestinali e la sua emissione da l’ano.

Definizione

La flatulenza designare un fenomeno naturale, caratterizzata da accumulo di gas intestinali e quando emesse dall’ano. Essi si verificano durante la digestione in ogni individuo, sia per bambini e adulti.

Flatulenza: un fenomeno naturaleFlatulenza: un fenomeno naturale

L’emissione di gas di solito indica che il colon funziona correttamente.

La flatulenza si compone di vari gas di cui: ossigeno, azoto, anidride carbonica, metano e gas solforosi con una più o meno nauseante odore.

Un adulto elimina la media di molti litri di gas al giorno in circa 20 emissioni annuali (tuttavia, flatulenza può essere espulso, in quantità variabile e quando la quantità è troppo alto, potrebbe essere il precursore di una malattia) .

Il disagio causato dalla flatulenza

Quando flatulenza cause di disagio, possono essere contenute e causare gonfiore addominale (aumento di volume dell’addome da un accumulo di gas).

Flatulenza possono avere notevoli ripercussioni sociali.

Cause

La flatulenza sono causate principalmente dalla fermentazione del cibo consumato in giornata nel colon.

Essi possono anche essere causati da:

– costipazione ;

– aerofagia ;

– intolleranza al lattosio;

– assunzione di alcuni farmaci;

– malassorbimento di alcuni carboidrati …

La produzione di gas nel corpo può essere amplificato da alcuni cibi (frutta, verdura, cereali …) assorbito in grande quantità.

Sintomi

La flatulenza sono caratterizzati da:La flatulenza sono caratterizzati da:

– Anale emissione di gas e aria, l’odore può essere più o meno fallo;

– gonfiore e dolori addominali (crampi, pesantezza);

– aria e le emissioni di gas dalla bocca (eruttazione);

– l’esistenza di stress o irritabilità quando la persona è gravemente compromessa.

Consigli di prevenzione

La flatulenza può essere impedito da:

– lo sgombero di frutta, verdura, amidi, cereali, consumato in quantità eccessive;

– un’adeguata dieta: alimenti generano questo disordine naturale.

Analizza – Recensioni

Quando la flatulenza è importante e associata con altri segni, un esame medico a volte è necessario.

Ulteriori esami possono quindi essere eseguita per escludere una condizione di base.

Trattamenti

Il trattamento si verifica solo quando la flatulenza si verifica in quantità eccessive.

Per ridurli, è possibile seguire alcuni consigli:

– modificare l’alimentazione per ridurre il gas;

– seguire una cura di alcuni farmaci, basato su carbone attivo, simethicone;

– in alcuni casi, il supporto psicologico può essere richiesto.

Oltre a un adeguato trattamento, l’omeopatia, la fitoterapia, l’aromaterapia e la naturopatia può essere efficace per alleviare la flatulenza .

Omeopatia

È possibile prendere 3 granuli 3 volte al giorno da uno dei

seguenti misure: – Arsenicum album 9 CH quando i gas hanno un cattivo odore;

– Aloe socotrina 9 CH se il gas viene visualizzato “a caldo”, o se si verificano durante la diarrea;

– Conium maculatum 9 CH se il gas è “freddo”;

– Lycopodium 9 CH quando il gas è difficile uscire.

Fitoterapia

Durante la flatulenza, la fitoterapia può essere efficace, oltre ad un adeguato trattamento:

– mettete un cucchiaino di anice verde semi in una tazza di acqua bollente. Lasciare in infusione per 10 minuti. Filtro. Bere dopo i pasti.

Aromaterapia

Oltre a una gestione adeguata, l’aromaterapia può essere utile:

mettere una goccia di olio essenziale di dragoncello in un quarto di un cucchiaino di miele e fatelo sciogliere in bocca. Da 1 a 3 volte al giorno per 3 a 4 giorni.

NaturopatiaNaturopatia

In caso di flatulenza, può essere consigliabile per ridurre (o evitare temporaneamente) consumo:

– prodotti lattiero-caseari, soprattutto latte);

di pane ;

– pasta e altri prodotti finiti a base di grano, perché il glutine di questo cereale non è sempre ben digerito);

– i legumi e i cereali integrali possono essere mal digeriti, ma essi devono essere conservati e consumati in piccole dosi;

– aglio, cavolo, fagioli, rape e cipolle.

Preferite:

– condimenti come lo zenzero, menta, spezie ed erbe aromatiche;

– olio di pesce, di carne (pollame), di riso;

– yogurt e formaggi perché sono più digeribili di quelle del latte.

Estratto da il segreto della Mia Farmacista , da Danièle Festy, ed. Leduc.S.
Trattare voi stessi in modo diverso

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *